Archivi del Blog
Anwal Ghulam
Informazioni su

Anno del cane 78esimo ciclo (1994): sono una giovane pakistana nata in Italia, e italiana nata in Pakistan, insomma non è chiaro chi io sia neppure a me. Fatto sta che sono nata, e mo devo vivere. Mi sono diplomata al liceo scientifico con una recita teatrale al posto della tesi e dopo circa due mesi ho superato il fatidico test di medicina. Questo mondo pullula di stimoli e la mia mente è perennemente affamata, insomma un connubio perfetto! (infatti) Sono drogata di libri e cioccolato, una volta che inizio è difficile fermarmi, scrivo quando le muse mi fanno visita e ballo quando la musica si fonde con i battiti del cuore, adoro parlare di cibo e soprattutto mangiarlo (grazia divina che papà abbia scelto proprio l'Italia per immigrare!), sono innamorata di Johnny Depp e se non leggo starò di sicuro guardando un film. Ma inglobare tutte queste cose mi porta anche a farle uscire da qualche parte (non quella che pensate voi XD) e io uso le parole, ho un immenso bisogno di esprimermi, di raccontare cosa succede dentro di me, di capirmi scrivendo e di diventare finalmente più umana. “[…] e chi ne abbia salvato uno, sarà come se avesse salvato tutta l'umanità.” - Corano (capitolo V, versetto 32)

Un nome caldo

Prima pagina di diario mai scritto dalla sottoscritta in data 14/10/2049 ore: 01.14 Sono Shehrazade, e no, non sono araba o persiana, semplicemente i miei genitori si sono innamorati di “Le mille e una notte”, e io che non potrei

Pubblicato in Cittadinanza, Italia, Storie, Storie dal futuro Taggato con: ,

Pezzi di storie, impossibile arrivarne a fondo

Alla fine la macchina del tempo l’hanno costruita, ma ecco, non è una vera e propria e macchina. Hanno preso internet, l’hanno ordinato, hanno fatto un catalogo del catalogo dei cataloghi, e di ciascuna cosa hanno fatto un video, un

Pubblicato in Cittadinanza, Italia, Storie, Storie dal futuro Taggato con: ,