Archivi del Blog
Ismahan Hassen
Informazioni su

Mi chiamo Ismahan Hassen, ma per gli amici sono da sempre Esmeralda. Classe 1988, nata a Caserta, tunisina d'origine da parte di madre e di padre ma italiana e napoletanissima d'adozione. Dopo la laurea triennale in "Lingue,culture ed istituzioni dei Paesi del Mediterraneo", continuo gli studi riguardanti il mondo arabo-islamico presso l'Università "L'Orientale" di Napoli. Non sopporto il falso buonismo, la religione con cui si giustifica tutto, i troppi maschi e poco uomini e, ancor di più, le troppe femmine e poco donne. Ho una passione viscerale per la letteratura araba femminile, per la musica leggera italiana ( quella che i papà ti fanno ascoltare in macchina a 2 anni, per intenderci), per il thè alla menta con le mandorle e per la pizza margherita. Ammiro le persone per ciò che sono e sanno darmi più che per il ruolo che ricoprono. Se dovessi descrivere il mio motto di sempre e la mia vita in attimo direi che:"La vita è un pugno nello stomaco solo per chi se lo fa dare ma...il cielo è blu sopra le nuvole".

Vedi Positano e poi piangi

Sono arrivata in Italia che ero piccolina, mi ci ha portato mia madre per raggiungere mio padre che viveva qui dal 1989, dopo esserci arrivato con alcuni amici ed essersi stabilito prima a Padova, dove ho vissuto per un po’,

Pubblicato in Famiglia, Marocco, Storie Taggato con: , , ,

Il paese benedetto che mi ha fatto scoprire l’odore del caffè

La prima volta che sono arrivata in Italia era il 1996. Arrivai qui senza parlare italiano e con un gruppo di bambini bielorussi che si voleva sottrarre il più possibile al disastro di Cernobyl che, distando soli 100 km dalla

Pubblicato in Amore, Bielorussia, Questa storia parla di, Storie Taggato con: , , , ,

Non sapevo dove stavo andando, ma la passione del disegno l’ho portata con me

Sono arrivata in Italia che avevo 8 anni, era il 1999. Sono arrivata da Douz, la porta del Sahara, su una nave piena di gente che dalla Tunisia tornava o veniva in Italia per i motivi più diversi mentre io

Pubblicato in Famiglia, Storie, Tunisia Taggato con: ,

Il vento sta cambiando, l’ho sperimentato sulla mia pelle

I primi sbarchi in Italia dall’Albania risalgono al luglio del 1990. Tra il 1991 sono sbarcati sulle coste pugliesi circa 200.000 albanesi. Nel raccontare la mia storia, non posso non iniziare dal fatto che mentre vivevo tranquillamente la mia vita

Pubblicato in Albania, Famiglia, Storie Taggato con: , ,

Dall’India per amore, in Italia una vita per l’integrazione

Le mie origini arrivano da Neduvannoor, un piccolo paesino del Kerala, in India Sono arrivato in Italia per la prima volta nella mia vita 31 anni fa, per raggiungere mia moglie che viveva in Italia già da 6 anni, dove

Pubblicato in Amore, India, Storie Taggato con: ,

Il Marocco sono le mie radici, l’Italia la mia libertà

Nel raccontare la mia storia devo partire da molto lontano, da quando mio papà è arrivato qui come immigrato nel ‘85. Dopo aver vissuto per ben 10 anni da solo, è stato lui a decidere che non voleva più stare

Pubblicato in Famiglia, Marocco, Storie Taggato con:

Qui ho trovato il mio posto nel mondo

Sono giunta in Italia nel 1991, 24 anni or sono, avevo solo cinque anni ma lo ricordo bene. Vi sono arrivata insieme a mia madre, per ricongiungermi con mio padre, arrivato a San Giorgio Ionico, nel tarantino, due anni prima

Pubblicato in Famiglia, Marocco, Storie Taggato con: , ,

In Italia per caso, a Napoli per scelta

Sono arrivato qui in Italia in aereo, perché allora non c’erano i gommoni come adesso. Vengo da un villaggio minuscolo, dalla provincia della città di Nablus…..40 casette di pietra bianca in mezzo alla montagna e 300 persone che lo popolavano!

Pubblicato in Palestina, Questa storia parla di, Storie, Studio Taggato con: , ,

Notti napoletane prima degli esami

Cosa mi ha spinto ad arrivare qua è una cosa. Come ci sono arrivato è un’altra. È bello raccontare tutte e due. Ho lasciato la Giordania per studiare, ero spinto da una voglia forte di studiare…avevo finito il liceo nel

Pubblicato in Giordania, Questa storia parla di, Storie, Studio Taggato con: , ,