Archivi del Blog
Roberto Brambilla
Informazioni su

Classe 1984, milanese di nascita ma cuore granata. Dopo la laurea in lingue, ho scoperto il giornalismo. Sono arrivato a scrivere di sport quasi per caso. E non ho più smesso

Un armeno a Venezia,la storia di Baykar

E’ da 37 anni che insegno a Milano ma ogni sera sento il bisogno di tornare a Venezia, dove vivo da quando sono arrivato in Italia nel 1966. Mi chiamo Baykar Sivazliyan e sono nato a Istanbul nel 1953. Vengo

Pubblicato in Storie, Studio, Turchia Taggato con: , ,

Sempre in attacco. Così gioca il presidente Lu

“Non bisogna mollare e soprattutto non bisogna avere paura, solo così si può andare avanti. Con questa idea ho costruito tutto, da quando sono arrivato in Italia nel 1985 ad ora, che sono diventato famoso per essere il primo presidente

Pubblicato in Cina, Lavoro, Storie Taggato con: ,

Così Pedro fa tutto per (la) Victoria e la musica

Dell’Italia mi sorprende sempre di più la capacità di ripartire nei momenti più difficili. E pensare che in questo paese ci sono arrivato proprio per ricominciare. Mi chiamo Pedro Carrillo e vengo dal Venezuela. Sono un cantante lirico per la

Pubblicato in Amore, Venezuela Taggato con: ,

Il bello di non essere immobile

Non avevo mai pensato di venire in Italia, quando me l’hanno proposto, mi sono detto: E’ un’esperienza, al massimo sto qui un anno, imparo la lingua e poi torno in Inghilterra. Invece non me ne sono più andato. Mi chiamo

Pubblicato in Lavoro, Polonia Taggato con: ,

Con grinta e passione ho costruito tutto senza mollare mai

Se dovessi trovare una parola per definirmi, userei imprenditrice. E’ quello che ho sempre sognato ed è quello che sono riuscita a realizzare con Ciao Tata, la ludoteca creata da da me e che tuttora gestisco a Milano da quasi

Pubblicato in Lavoro, Perù, Questa storia parla di Taggato con: ,

Dal Brasile a Torino, la rinascita e il dolce riscatto di Liliam

Il mio amore per i dolci e per le torte è iniziato a Recife, in Brasile dove sono nata 36 anni fa. Quando stavo per strada con gli altri bambini della favela vedevo sempre una pasticceria. La proprietaria Joana ci

Pubblicato in Brazile, Lavoro, Questa storia parla di Taggato con: ,

Vado al massimo quando vado su due ruote

Non mi sento un immigrato. Anche se sono nato a Budapest. Vengo solo da un altro paese, l’Ungheria che poi non è tanto diverso dall’Italia. Ma cominciamo dall’inizio. Mi chiamo Roland e ho 37 anni. Vivo a Roma dal 2009,

Pubblicato in Lavoro, Questa storia parla di, Ungheria Taggato con: