Archivi del Blog

Vedi Positano e poi piangi

hajar

Sono arrivata in Italia che ero piccolina, mi ci ha portato mia madre per raggiungere mio padre che viveva qui dal 1989, dopo esserci arrivato con alcuni amici ed essersi stabilito prima a Padova, dove ho vissuto per un po’,

Pubblicato in Famiglia, Marocco, Storie Taggato con: , , ,

Il Marocco sono le mie radici, l’Italia la mia libertà

laylacopertina

Nel raccontare la mia storia devo partire da molto lontano, da quando mio papà è arrivato qui come immigrato nel ‘85. Dopo aver vissuto per ben 10 anni da solo, è stato lui a decidere che non voleva più stare

Pubblicato in Famiglia, Marocco, Storie Taggato con:

I graffi e i viaggi che lasciano il segno

ahmed4

Fra sei anni smetterò di lavorare. Penso che starò un po’ in Marocco, un po’ in Italia e farò anche dei viaggetti. Avrò la mia pensione e se le circostanze me lo permetteranno la investirò in opere di bene e

Pubblicato in Avventura, Marocco, Storie Taggato con: ,

Qui ho trovato il mio posto nel mondo

zakra1

Sono giunta in Italia nel 1991, 24 anni or sono, avevo solo cinque anni ma lo ricordo bene. Vi sono arrivata insieme a mia madre, per ricongiungermi con mio padre, arrivato a San Giorgio Ionico, nel tarantino, due anni prima

Pubblicato in Famiglia, Marocco, Storie Taggato con: , ,

Il mio riscatto non è una rivincita

22678_1217059715914_903258_n

La mia più grossa fortuna? Quella di essere stato povero. Anzi poverissimo. Poi ci metto anche due valori (sfighe) aggiunti: sono stato sfruttato e sottovalutato. In Italia è cambiato tutto. Ma mai la mia attitudine nei confronti della vita. Qui

Pubblicato in Lavoro, Marocco, Questa storia parla di, Storie Taggato con: , ,

Il volontariato cambia la vita

Sono nato nel 1970 a Casablanca. Ho 8 fratelli e sorelle. Nonostante la mia provenienza, ho vissuto più in Italia che in Marocco. Ho lasciato il mio paese quando avevo 18 anni dopo aver finito le scuole superiori. Da ragazzino

Pubblicato in Lavoro, Marocco, Questa storia parla di Taggato con: ,

Il segreto della felicità è una chitarra

Che cos’è la felicità? Un sostantivo, un ideale… Non lo so, ma so che mi viene a trovare molto spesso. Bisogna svincolare questo termine dalla sua valenza commerciale, diventata quasi un must ossessivo per tanti che, non sapendo riconoscerle (secondo

Pubblicato in Famiglia, Marocco, Questa storia parla di Taggato con: ,